Call for papers di ICON-S italian chapter: “Le nuove tecnologie e il futuro del diritto pubblico” (scad. 10 luglio 2019)

Firenze, 22-23 novembre 2019

Gli sviluppi più recenti della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica stanno modificando in maniera profonda ed irreversibile i costumi, le abitudini individuali e sociali, la fisionomia delle relazioni interpersonali, sociali, politiche, ed economiche e conseguentemente il ruolo e le modalità di organizzazione e di azione dell’istituzioni pubbliche.

Questo cambiamento pone una sfida epocale alla stessa definizione dei sistemi giuridici, dalla teoria del diritto alla prassi dei diritti e dei doveri, nonché al nuovo assetto delle forme di governo (ruolo della scienza e della tecnica nella definizione dei poteri fondamentali – legislativo, esecutivo e giudiziario -; dalla discrezionalità tecnica alla discrezionalità tecnologica.

L’obiettivo della conferenza è favorire una discussione approfondita e rigorosa su un numero selezionato di contributi di ricerca e rafforzare il dialogo nella comunità scientifica italiana e mondiale in queste aree.

I ricercatori di tutte le aree delle scienze giuridiche (dal diritto pubblico, costituzionale, amministrativo, internazionale, europeo, penale, privato, commerciale, diritto dell’economia fino a tutti i settori ad essi correlati), ma anche gli studiosi di sociologia, di scienza politica, economia ed informatica o computer science in qualsiasi fase della loro carriera (dai dottorandi ai professori ordinari) possono partecipare alla conferenza.

La selezione delle proposte sarà effettuata a partire dagli abstracts dei papers (massimo 800 parole) e dalla descrizione dei panels (massimo 1000 parole), che debbono essere inviati, in lingua italiana o inglese, entro il 10 luglio 2019 sul sito internet http://www.iconsfirenze2019.it/ Le proposte di panel possono indicare fino a un massimo di 5 partecipanti, incluso chi presiede o modera; la composizione del panel deve rispettare i principi della multidisciplinarietà, della inter-generazionalità e della parità di genere.

Leggi il bando integrale

English version