Il Forum di Quaderni costituzionali (Coordinatore editoriale Roberto Bin) è la sezione telematica di Quaderni Costituzionali (Direttore Carlo Fusaro). Dal 2012 pubblica Forum di Quaderni costituzionali – Rassegna, rivista telematica mensile (ISSN 2281-2113).

 Leggi tutto…

***

IN EVIDENZA
Bando del XI Concorso a tema di Quaderni costituzionali: “Lo statuto costituzionale della legislazione elettorale e le sue invarianti”
(consegna: 4 settembre 2017)
 La disciplina elettorale (meccanismo di trasformazione dei voti in seggi, regole sull’elettorato, c.d. legislazione di contorno) condiziona la dinamica della forma di governo, concorrendo a determinare il numero dei partiti, la loro forza parlamentare, le loro reciproche relazioni, la qualità della rappresentanza politica. Ciò ne fa oggetto d’indagine privilegiata per il politologo. Diversamente, il costituzionalista deve guardare alla legislazione elettorale attraverso la lente della giurisprudenza costituzionale, capace di farne emergere molteplici peculiarità ordinamentali.  LEGGI IL BANDO

RECENTISSIME

GIURISPRUDENZA – CORTE COSTITUZIONALE 2017
Dopo la decisione sull’Italicum: Il maggioritario è salvo, e la proporzionale non un obbligo costituzionale (sent. 35 del 2007) – A. Morrone
GIURISPRUDENZA – CORTE COSTITUZIONALE 2016

Sulla riorganizzazione della P.A. la leale collaborazione viene “imposta” nella delegazione legislativa (con indicazione dei possibili rimedi) (sent. 251 del 2016) – G. Rivosecchi
GIURISPRUDENZA – CORTE COSTITUZIONALE 2015
Il dovere di fedeltà alla Repubblica ex art. 54 della Costituzione (sent. 70 del 2015) – F. P.  Rossi
GIURISPRUDENZA – CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO
Dalla Grande Camera un freno al judicial activism in tema di “vita familiare” – C. Masciotta
GIURISPRUDENZA – BOLLETTINO DELLE QUESTIONI PENDENTI
Ottobre – dicembre 2016

NOVITA’ – FORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI (Rassegna n. 1/2017) – ISSN 2281-2113

I PAPER DEL FORUM
L’Italicum alla prova della Corte Costituzionale, tra questioni di ammissibilità e di merito – S. Pizzorno
L’accesso al giudizio di costituzionalità in via incidentale alla luce della decisione sul ricorso “Onida – Randazzo” – G. MenegusIl ricorsoIl testo dell’ordinanza
Crisi della rappresentanza ed elezioni indirette: alcune considerazioni sul più recente dibattito italiano – T. Cerruti
La giurisdizione tra sovranità e servizio all’utenza. Osservazioni a partire da alcune recenti pronunce della Corte costituzionale – M. Carrer
Il diritto alla pensione alla luce del risultato del referendum sulla riforma della Costituzione – F.P. Rossi

TEMI DI ATTUALITA’ – REGIONI E AUTONOMIE
Il sistema delle Conferenze alla prova di maturità. Gli esiti di un’indagine conoscitiva – G. D’Amico

EUROSCOPIO – NOTE DALL’EUROPA
La Presidenza del Parlamento europeo. Incertezze e nuove opportunità de iure condito? D. Bilotti

GIURISPRUDENZA – CORTE COSTITUZIONALE 2016
La Corte richiede e tutela la leale collaborazione tra stato e Regioni… e l’intendenza seguirà (sent. 251/2016) – E. Balboni
Nel segno della continuità (più che della vera e propria svolta) l’apertura alla leale collaborazione tra Stato e Regioni (sent. 251/2016) – S. Agosta
I diritti fondamentali “visti” da vicino dal giudice amministrativo (sent. 275/2016) – A. Apostoli
Illegittimità dell’automatismo, nell’attribuzione del cognome paterno: la “cornice” (giurisprudenziale europea) non fa il quadro (sent. 286/2016) – E. Malfatti

GIURISPRUDENZA – CORTE DI GIUSTUIZIA DELL’UNIONE EUROPEA
Privacy digitale e conservazione dei dati di traffico per finalità di sicurezza: la sentenza Tele2 sverige della Corte di giustizia UE – O. Pollicino e G.E. Vigevani

AUTORECENSIONI
G. Bernabei, Carattere provvedimentale della decretazione d’urgenza. L’amministrazione con forza di legge (2017)

AVVISO PER GLI AUTORI DI QUADERNI COSTITUZIONALI
Al fine di abbreviare i tempi di una eventuale pubblicazione, la Redazione informa gli Autori che i loro contributi per i prossimi numeri devono arrivare alla Redazione (diletta.tega@mulino.it) entro il novembre 2016 per il fascicolo 1/2017; entro il 15 marzo 2017 per il 2/2017; entro il 30 aprile 2017 per il 3/2017 ed entro il 31 agosto 2017 per il 4/2017. Rispettando queste scadenze, essi potranno fare affidamento su un referaggio (blind peer review) che consenta nei tempi più rapidi possibili una decisione sulla pubblicazione da parte della Direzione.